È stata scoperta una nuova supernova, denominata SN 2023ixf, che sta sfidando la teoria standard dell’evoluzione stellare. Questa supernova, situata nella Galassia del Girasole a circa 20 milioni di anni luce dalla Terra, ha espulso una massa solare intera nell’anno precedente alla sua esplosione. Questa estrema perdita di massa prima dell’esplosione suggerisce che potrebbero verificarsi più eventi prima della morte di una stella rispetto a quanto si pensasse in precedenza.

SN 2023ixf è una supernova di Tipo II, specificamente una supernova a collasso del nucleo, che si verifica quando le supergiganti rosse collassano sotto il proprio peso ed esplodono. Queste supernove svolgono un ruolo cruciale nella formazione e nell’evoluzione degli atomi, delle stelle di neutroni e dei buchi neri. Tuttavia, si sa molto poco sugli anni precedenti alle loro esplosioni.

Inizialmente, gli scienziati hanno osservato che l’emissione d’urto di SN 2023ixf, il bagliore di luce che si verifica quando l’onda d’urto dell’esplosione raggiunge il bordo esterno della stella, è stata ritardata di diversi giorni. Un’analisi più dettagliata dei dati a varie lunghezze d’onda ha rivelato che il ritardo nell’emissione d’urto era prova di una recente perdita di massa della stella.

Le osservazioni hanno indicato che SN 2023ixf ha perso una quantità inaspettata di massa, equivalente alla massa solare, nell’ultimo anno prima della sua esplosione. Questa estrema perdita di massa è atipica per le supernove di Tipo II e sfida la comprensione esistente dell’evoluzione delle stelle massive.

Queste scoperte suggeriscono che potrebbe esserci un’instabilità potenziale negli ultimi anni di vita di una stella, che porta a una perdita estrema di massa. Ciò potrebbe essere correlato alle fasi finali della combustione nucleare di elementi ad alta massa, come il silicio, nel nucleo della stella.

Le osservazioni e le collaborazioni continuano, comprese le osservazioni delle onde millimetriche utilizzando il Submillimeter Array (SMA) alle Hawaii, per ottenere una comprensione più approfondita di SN 2023ixf e della sua perdita di massa senza precedenti. Queste scoperte forniscono informazioni preziose sui processi complessi che si verificano nelle fasi finali della vita di una stella prima che esploda come supernova.

Fonti: CfA, NASA